CONFINDUSTRIA Avellino CF 80004630648 tel 0825-785511

  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
  • default color
  • red color
  • green color
Messaggio
  • Informativa utilizzo cookies

    Questo sito fa uso di cookie, i cookie consentono una gamma di funzionalita' che migliorano la tua fruizione del sito. Utilizzando il sito, si accetta l'uso dei cookie conformemente alle nostre linee guida.

    visualizza l'informativa completa

Benvenuto in Confindustria Avellino
Programma Operativo Interregionale (POI) Energia: Risparmio ed efficienza energetica PDF Stampa E-mail
Lunedì 17 Gennaio 2011 12:00

Programma Operativo Interregionale (POI) Energia: Risparmio ed efficienza energetica

Studiare Sviluppo srl, società in-house che cura la linea 2.5 del POI Energia per conto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ha lanciato dal 7 gennaio 2011 una chiamata per idee per acquisire idee progettuali di sistemi di imprese nelle Regioni Campania, Puglia, Calabria e Sicilia, da sottoporre a studi di fattibilità.

La chiamata resterà aperta per 30 giorni, chiudendosi il 6 febbraio 2011, alle ore 12.

La Chiamata per Idee è indirizzata ad interventi di risparmio ed efficienza energetica, inclusa la produzione di energia rinnovabile presso gli usi finali, in una logica di reti di aziende (reti fisiche e/o,in casi estremi, reti di conoscenza/gestione).

 
Commentio CSC sulla produzione industriale PDF Stampa E-mail
Mercoledì 12 Gennaio 2011 16:20

Commentio CSC sulla produzione industriale

12/01/20111

 
BANDI REGIONALI PER INCENTIVI ALL’OCCUPAZIONE PDF Stampa E-mail
Lunedì 10 Gennaio 2011 17:14

Prot. n. I/       /11
Avellino 10 gennaio 2010

OGGETTO: BANDI REGIONALI PER INCENTIVI ALL’OCCUPAZIONE.
In attuazione del Piano d’Azione per il Lavoro denominato “Campania al Lavoro” sono stati pubblicati sul BURC n. 83 del 27 Dicembre 2010 i primi avvisi pubblici relativi ad alcune misure che introducono incentivi alle imprese per l’occupazione.

Provvediamo a fornirVi di seguito una sintesi delle diverse misure e dei principali contenuti dei relativi bandi.

Misura “PIU’ SVILUPPO PIU’ LAVORO”
Sono previste due linee di intervento:
una rivolta alle Agenzie del Lavoro private e la seconda rivolta a tutti i datori di lavoro privati.

La seconda linea di intervento prevede l’erogazione di contributi per l’assunzione di disoccupati di lunga durata e/o inoccupati da almeno 12 mesi.

I lavoratori possono essere assunti con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, con contratto di lavoro a tempo determinato non inferiore a 12 mesi, con contratto di lavoro somministrato della durata non inferiore a 12 mesi che preveda missioni per almeno 4 mesi.

Il contributo ha un valore massimo di 5000 Euro per i contratti a tempo indeterminato (7.500 Euro per i lavoratori disabili) e di 4.000 Euro per i contratti a tempo determinato.

L’assunzione deve essere effettuata in data successiva al 1° gennaio 2011. Le richieste di contributo vanno presentate solo in via telematica a partire dal 21 febbraio 2011 con modalità a sportello . Le spese ammissibili a contributo sono rappresentate dalla retribuzione lorda, dai contributi obbligatori e da eventuali contributi assistenziali per figli e familiari.

MISURA “PIU’ APPRENDI PIU’ LAVORI”
Obiettivo è quello di favorire la diffusione di una qualificazione professionale dei giovani di età compresa tra i 18 ed i 29 anni, cittadini comunitari residenti in Campania da almeno 12 mesi e disoccupati da almeno 6 mesi, attraverso l’assunzione con contratto di apprendistato professionalizzante.

Per le assunzioni effettuate con contratto di apprendistato professionalizzante secondo le procedure indicate dalla Regione Campania, a partire dal 1° gennaio 2011 , le imprese possono beneficiare di un contributo di 5.000 Euro (7.500 per i lavoratori disabili).

Le domande di partecipazione possono essere presentate solo in via telematica a partire dal 1° febbraio 2011 e fino al 30.06.2011. con procedura a sportello. Le spese ammissibili a contributo sono rappresentate dalla retribuzione lorda, dai contributi obbligatori e da eventuali contributi assistenziali per figli e familiari, relativi alle prime 12 mensilità del contratto di apprendistato e previa sottoscrizione dell’atto di concessione.

MISURA “MINIMI TERMINI”

La misura intende facilitare l’accesso al lavoro dei lavoratori con contratti atipici (tempo determinati, inserimento lavorativo, somministrazione, contratto a progetto, lavoro occasionale, lavoro accessorio, lavoro a chiamata o intermittente) che vengono trasformati dalla stessa azienda presso cui prestano attività da almeno tre mesi.

I contributi variano a seconda della tipologia e della durata del contratto di assunzione e precisamente 3.000 Euro per contratti a termine a tempo pieno (4.500 euro per lavoratori disabili), 5.000 Euro per contratti a tempo pieno ed indeterminato. Le stabilizzazioni contrattuali devono essere effettuate dall’1/1/2011 fino al 31/12/2011. Le domande di partecipazione possono essere presentate solo in via telematica con inizio a partire dal 21 febbraio 2011 e fino al 21 marzo 2011 con procedura a sportello.

Le spese ammissibili a contributo sono rappresentate dalla retribuzione lorda, da contributi obbligatori e da eventuali contributi assistenziali per figli e familiari.

Per ogni ulteriore indicazione è necessario far riferimento ai relativi bandi che contengono le informazioni più dettagliate anche sui requisiti previsti per le aziende che intendono accedere a tali misure che troverete in allegato in formato elettronico.

I nostri uffici sono a disposizione per fornirVi i chiarimenti necessari.

Distinti saluti.

   IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli


All.c.s.
Misura “Più sviluppo, più lavoro”
Misura “Più apprendi, più lavori”
Misura “Minimi termini”

Ultimo aggiornamento Martedì 11 Gennaio 2011 15:36
 
tassi di interesse effettivi globali medi ai sensi della legge sull’usura n. 108 del 1996 PDF Stampa E-mail
Martedì 04 Gennaio 2011 16:35

 

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha emanato in data 23/12/2010 con Decreto Ministeriale i tassi di interesse effettivi globali medi ai sensi della legge sull’usura n. 108 del 1996, rilevati dalla Banca d’Italia, in vigore per il periodo 1° gennaio – 31 marzo 2011 (cfr. tabella allegata).

Le segnalazioni inviate dagli intermediari tengono conto delle Istruzioni per la rilevazione emanate dalla Banca d'Italia e delle risposte ai quesiti pubblicate sul sito della Banca. I tassi effettivi globali (TEG) registrati nel terzo trimestre del 2010 evidenziano una sostanziale stabilità, con andamento diversificato per le varie categorie di finanziamento.

Ultimo aggiornamento Martedì 04 Gennaio 2011 16:38
 
PROROGA ADEMPIMENTI SISTRI. DM 22 DICEMBRE 2010 PDF Stampa E-mail
Lunedì 03 Gennaio 2011 18:32

ALLE AZIENDE ASSOCIATE
LORO SEDI

Prot. n. I/     16     /11
Avellino, 3 gennaio 2010

OGGETTO: PROROGA ADEMPIMENTI SISTRI. DM 22 DICEMBRE 2010

Come anticipato con la Circolare del 23 dicembre 2010 u.s. Prot. n. I/3033/10 Vi segnaliamo che sulla G.U. n. 302 del 28.12.2010 è stato pubblicato il Decreto Ministeriale 22 Dicembre 2010 recante “Modifiche ed integrazioni al Decreto 17 dicembre 2009, recante l’istituzione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti”.

A conferma delle indicazioni già anticipate, il Decreto prevede:

• la proroga al 31 maggio 2011 del termine previsto dall’art. 12, comma 2, del DM 17 dicembre 2009, ossia del periodo nel quale, oltre agli adempimenti SISTRI, dovranno essere osservati gli obblighi di tenuta dei registri di carico e scarico e del formulario, secondo quanto previsto dagli artt. 190 e 193 del D.Lgs. 152/06 e ss.mm.ii..
Pertanto, fino al 31 maggio 2011, solo la compilazione del registro di carico e scarico e del formulario di cui alla citata normativa garantisce l’adempimento degli obblighi di legge, e solo la violazione delle disposizioni dei predetti articoli darà luogo alle specifiche sanzioni previste dal decreto legislativo 152 del 2006.
• la proroga al 30 aprile 2011 del termine previsto all’art. 12, comma 1, del DM 17 dicembre 2009, ossia della data entro cui i produttori iniziali di rifiuti e le imprese e gli enti che effettuano operazioni di recupero e di smaltimento dei rifiuti che erano tenuti alla presentazione del M.U.D. di cui alla legge 25 gennaio 1994 n. 70, sulla base dei dati inseriti nel registro di carico e scarico di cui all’ art. 190 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 comunicano al SISTRI le informazioni relative all’anno 2010.
• la comunicazione al SISTRI, entro il 31 dicembre 2011, delle informazioni relative all’anno 2011 sui rifiuti prodotti o smaltiti.
• rinvio al 31 maggio 2011 dell’applicabilità delle sanzioni SISTRI previste dal D.lgs n. 205/10 in relazione alla correlazione tra le disposizioni dell’art. 39 comma 1 del Dlgs 205/10 ed il DM 17.12.2009.
Per completezza di documentazione si allega il testo del DM 22 dicembre 2010

Distinti saluti.

    IL DIRETTORE
Dr. Giacinto Maioli

All.c.s.
DM 22.12.2010

Ultimo aggiornamento Martedì 04 Gennaio 2011 12:47
 
<< Inizio < Prec. 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 Succ. > Fine >>

Pagina 414 di 423